top of page
stay-safe-it-160x600.png

Ultimo, Non lasciare le mie mani è il suo regalo per Unicef


Ultimo, Non lasciare le mie mani è il suo regalo per Unicef

Il cantante e compositore italiano, Ultimo, ha recentemente rilasciato una nuova canzone intitolata “Non lasciare le mie mani”. Questa canzone non è solo un altro capolavoro musicale, ma rappresenta anche un dono generoso all’UNICEF.

Ultimo, noto per le sue liriche toccanti e la sua voce emotiva, ha dedicato questa canzone all’UNICEF, l’organizzazione internazionale che si dedica a migliorare la vita dei bambini in tutto il mondo. La canzone parla di speranza, amore e resilienza, temi che risuonano con il lavoro dell’UNICEF.

“Non lasciare le mie mani” è un appello emotivo alla solidarietà e all’unità. Attraverso la sua musica, Ultimo esprime il desiderio che nessun bambino debba affrontare da solo le sfide della vita. La canzone è un promemoria che, nonostante le difficoltà, l’amore e il sostegno possono fare la differenza.

Ultimo ha annunciato che tutti i proventi della canzone saranno donati all’UNICEF per sostenere i loro sforzi nel fornire assistenza ai bambini bisognosi. Questo gesto generoso dimostra il suo impegno non solo come artista, ma anche come cittadino globale.

In conclusione, “Non lasciare le mie mani” non è solo una canzone, ma un messaggio di speranza e un atto di generosità. Con la sua musica, Ultimo ci ricorda che possiamo fare la differenza nella vita dei bambini in tutto il mondo. Ascoltando la canzone, non solo godiamo della bellissima musica di Ultimo, ma contribuiamo anche a sostenere una causa importante.

499 visualizzazioni0 commenti